I Maneskin: "Siamo vicini ai lavoratori dello spettacolo" - news - Radiobresciasette
NOW ON AIR Magazine Ascolta la diretta Streaming Video
SEGUICI SU:
I Maneskin: "Siamo vicini ai lavoratori dello spettacolo"

19:38 lunedì, 08 marzo 2021

«Abbiamo portato la nostra identità e proprio per questo siamo stupiti, non ci aspettavamo una ricezione così rapida da parte del pubblico. Comunque abbiamo portato qualcosa di diverso, e la vittoria ci fa capire che c'è curiosità ed entusiasmo attorno a quello che stiamo facendo. Siamo pronti a restituire questo entusiasmo».

Così Damiano dei Maneskin commenta, in conferenza stampa, la vittoria alla 71esima edizione del Festival di Sanremo. Nessun senso di rivalsa per il successo mancato a XFactor. «Sono passati quattro anni e abbiamo fatto un percorso di successo», ha detto ancora Damiano, che in merito alla sua emozione sul palco, dopo la proclamazione, ha aggiunto: «Non siamo automi, sono un essere umano che si emoziona, e rendersi conto di aver vinto il Festival vuol dire che abbiamo fatto qualcosa di importante. Le mie sono lacrime di gioia».

La dedica dei Maneskin va «a tutte le persone che lavorano e vivono con noi», ha detto ancora Damiano, e «anche a tutte le persone che ci seguono da casa. Sapere che in un momento del genere magari la nostra canzone gli ha strappato un sorriso per noi è molto importante», ha aggiunto Victoria.

 

«In un momento come questo - ha concluso Damiano - a maggior ragione diciamo a tutti di credere nei propri sogni, andare oltre gli ostacoli esterni. Anche noi li abbiamo incontrati ma abbiamo sempre avuto la fortuna di essere un gruppo un gruppo coeso. In quattro anni siamo passati da suonare per la strada a vincere il Festival di Sanremo. Se uno crede in qualcosa deve andare dritto per la propria via».

«Siamo dei musicisti, ci sono persone che si occupano di questa situazione molto difficile e complicata, e non vogliamo dare consigli a nessuno. Speriamo che questo Festival sia un messaggio di speranza per tornare a suonare in sicurezza» ha detto Victoria. «Questo settore è molto importante perché oltre agli artisti ci sono migliaia di persone che lavorano dietro le quinte e sono in difficoltà. È un settore che sta risentendo moltissimo di questa crisi, non possiamo fare altro che mostrare la nostra vicinanza a tutte le persone in difficoltà e sperare di riprendere al più presto», ha concluso.

Adesso i Maneskin vanno dritti per la loro strada: «Non vediamo l'ora di rappresentare l'Italia a Rotterdam per la finale dell'Eurovision Song Contest 2021».