Lombardia arancione subito o gialla da dicembre - news - Radiobresciasette
NOW ON AIR Notte di note Ascolta la diretta Streaming Video
SEGUICI SU:
Lombardia arancione subito o gialla da dicembre

20:33 mercoledì, 25 novembre 2020

Il sogno di un «dicembre open» (se non del tutto, almeno il più possibile) rischia adesso di tenere in ostaggio l’agognata zona arancione. O, meglio: di bypassarla del tutto.

Mentre si avvicina il giorno del giudizio sugli indicatori aggiornati (che descrivono l’andamento dell’epidemia e che dovrebbero cambiare la geografia cromatica di questo lockdown morbido), a Palazzo Lombardia sembra proprio prevalere la linea della massima cautela. Non tanto perché i dati siano da allarme, quanto perché stringere i denti ancora per qualche giorno potrebbe poi consentire il passaggio diretto dall’attuale zona rossa - e, quindi, di massima allerta - alla futura zona gialla, quella cioè che permette maggiori libertà. Pur continuando a seguire le regole necessarie per fermare la marcia (ancora in corso) del Coronavirus.

Il concetto è: aspettare la fine del mese - e quindi tre o quattro giorni in più - potrebbe non solo mettere maggiormente al sicuro la Lombardia (conquistando un Rt se non al di sotto, almeno uguale a 1) ma anche decretare un passo avanti maggiore sui fronti mobilità, socialità e lavoro. A esplicitarlo è stato lo stesso governatore Attilio Fontana, che - proprio sulla scia di una curva in netto miglioramento - ieri ha dichiarato: «Dal 27 novembre potremo chiedere di entrare in zona arancione». Anche perché i dati di ieri «addirittura ci accrediterebbero in zona gialla, ma io non voglio precorrere i tempi».

In Lombardia - ha aggiunto il presidente - «in questi ultimi giorni c’è un costante, lento ma continuo miglioramento». Di più: «Noi, da un punto di vista tecnico, da quindici giorni saremmo entrati nella zona arancione, il Dpcm pretende però giustamente che si debbano confermare i dati per due settimane. Quindi noi dal 27 potremo chiedere di entrare nella zona arancione».