Tormentone Sad, Theř: "Ci si vede tutti a Brescia" - news - Radiobresciasette
ON AIR
Forever Young
Tony Biemmi, regia Ruggero Tavelli
NEWS
Tormentone Sad, Theř: "Ci si vede tutti a Brescia"
16:50 giovedě, 15 febbraio 2024
Tormentone Sad, Theř: "Ci si vede tutti a Brescia"

16:50 giovedě, 15 febbraio 2024

Lo show venerdì 12 luglio, a Campo Marte, per una data del Brescia Summer Music.

La Sad. Anzi: «La Sieeeed», come ripetono anche lo stesso Amadeus e Fiorello in conferenza stampa. Ormai è un ritornello. Il nome, il modo di fare, lo slang. Il trio di cui fa parte il bresciano Theø Botticini è arrivato al traguardo del primo Festival di Sanremo.

Ieri, alcune ore prima della serata finale, Matteo, insieme ai compagni di band Fiks e Plant, sotto una pioggia battente e incessante, ha incontrato i fan in via Gioberti, facendo base al temporary shop Hair Fashion Parrucchieri, fuori dal quale era parcheggiato il punk-van che in questi giorni solca le strade della cittadina di Ponente.

È il loro avamposto a quattro ruote in questo Festival, che hanno affrontato da debuttanti assoluti in modo quasi situazionista. Spente sul nascere le polemiche che hanno caratterizzato i giorni successivi all’annuncio della partecipazione, il trio è stato in qualche modo «adottato» dall’ambiente.

«Questo Festival sta andando alla grande - ha affermato Matteo, poco prima di tuffarsi tra i fan -. Siamo molto felici, anche se al momento non siano tra i primi. Il nostro messaggio è arrivato alla gente».

Nel corso di queste giornate, La Sad ha camminato sulla corda tesa tra due opposti: vistosa trasgressione da un lato, messaggi di valore sociale dall’altro. «Autodistruttivo», così come le loro canzoni in generale, parla di sofferenza ed eccessi. Fermandosi al testo, si potrebbe pensare che La Sad inneggi al nichilismo. Osservando la performance a 360°, arriva tutto il resto, a partire dal supporto al Telefono Amico, servizio di prevenzione al suicidio.

Nonostante ciò, «Sanremo è soprattutto stancante». E Nina Selvini, che coordina la comunicazione del trio, conferma: «Theø, Fiks e Plant - in questi giorni - sono stati fermati a ogni passo. Altro segno che sono andati a bersaglio, al di là di ciò che la classifica avrà detto al termine della gara».

Un nuovo disco? «Ci pensiamo dopo il Festival», prosegue il trentaseienne del quartiere Don Bosco. Che, nel frattempo, dà appuntamento a tutti i fan della nostra terra. «Brescia, ci vediamo in estate, dal vivo».

Lo show sarà venerdì 12 luglio, a Campo Marte, in città, per una data del Brescia Summer Music.